STEFANO BARGI (LN). “DISCARICA FINALE: LA REGIONE RISPETTI IL VOLERE DEI FINALESI”

“La volontà dei cittadini va rispettata soprattutto quando si oppone ad opere non strettamente necessarie. Ampliare la discarica di Finale non è indispensabile. Le discariche non rientrano negli obiettivi più avanzati in materia di smaltimento rifiuti e se ci sono lavori da fare per metterla in sicurezza possono essere comunque programmati senza bisogno di ampliamenti”.
Così Stefano Bargi, consigliere regionale Lega Nord, interviene sul progetto di ampliamento della discarica di Finale Emilia, contro cui domani si svolgerà, proprio a Finale una manifestazione di piazza.
“A suo tempo sono stato relatore di minoranza del Piano rifiuti e la questione è ben nota”, aggiunge Bargi “si tratta di uno di quei casi in cui una decisione politica oculata può evitare l’acuirsi di un malcontento che già da anni i cittadini di Finale Emilia manifestano”.
Il presidente della Regione Stefano Bonaccini “invitato dai comitati e dalle stesse forze amministrative a tornare sui suoi passi può farlo, senza recare danno ai piani di smaltimento in senso generale che hanno, fortunatamente, indirizzi diversi e puntano a sviluppare sistemi più moderni”. Nello stesso tempo “se l’ampliamento poteva essere visto dalla qualcuno come un’occasione per mettere mano all’impianto attuale e metterlo in sicurezza, ricordiamo che si tratta comunque di un passaggio non necessario: la messa in sicurezza per il bene di ambiente e cittadini può essere comunque effettuata senza prevedere allargamenti di sorta”.
Inutile, per Bargi, insistere oltre: “A prescindere dal colore politico dell’amministrazione i finalesi si sono espressi in senso contrario a questo progetto: la Regione ne tenga conto, rispettando la volontà popolare”.