TAGLIO DI LEGNA AL PASSO DEL LAGASTRELLO: DELMONTE (LEGA), SI’ ALLA DIFESA DELL’AMBIENTE, NO ALLA CACCIA ALLE STREGHE

“La difesa della montagna e del nostro patrimonio è un valore che io per primo porto avanti da sempre e sul quale, sono sicuro, non si fa ancora abbastanza. Però attenzione: la difesa della montagna non equivale alla lotta contro chi sulla montagna lavora”. Gabriele Delmonte, vicecapogruppo della Lega Nord in regione Emilia Romagna interviene così dopo l’ennesimo attacco portato avanti ai danni di un commerciante di legna che opera proprio sull’Appennino lungo il sentiero che porta al Rifugio Città di Sarzana . “Ripeto e ribadisco – chiarisce Delmonte , l’attenzione all’ambiente è sacrosanta e doverosa, ma la critica fine a se stessa non serve. Perché attaccare un lavoro non solo autorizzato e regolare, ma portato avanti nel rispetto dell’ambiente stesso? Le cataste di legna vengono spostate con un trattore? Beh, farlo a mano sarebbe alquanto difficile e così come in città non ci si muove più in carrozza, così in montagna si lavora con l’utilizzo e l’ausilio di fuoristrada e trattori. Troppo comodo chiedere che in montagna si lavori ancora a dorso di mulo e poi pretendere comode strade asfaltate sotto casa, parcheggi interrati e centri commerciali con aria condizionata. Questa – spiega – deve essere la sfida del futuro: coniugare tecnologia e ambiente. Per questo invito gli Enti preposti: Comune di Ventasso, Municipio di Ramiseto e Parco Nazionale a intervenire e a chiarire una volta per tutte che il lavoro è regolare e autorizzato. Gli stessi agenti dedicati al controllo ambientale hanno più volte verificato il rispetto delle normative e dei permessi senza mai eccepire nulla. Ora – conclude – smettiamola con questa inutile caccia alle streghe e impariamo a rispettare davvero il nostro territorio”