TELECAMERE SCOLLEGATE. LA LEGA NORD APPOGGIA IACONI FARINA. RAINIERI: “INTERROGAZIONE IN REGIONE GIÀ UNA SETTIMANA FA”

“La giusta iniziativa del Sindaco di Soragna di scrivere al Ministro dell’Interno trova il pieno appoggio della Lega Nord. La richiesta ufficiale di ripristinare il collegamento dei sistemi di sorveglianza  in dotazione alle polizie locali con la banca dati ministeriali sui veicoli rubati è già stata fatta da più di una settimana con una interrogazione in Regione Emilia-Romagna. Speriamo che queste azioni abbiano a breve una risposta positiva dal Governo, ma auspico che siano appoggiate da altri amministratori soprattutto del PD. Sulla sicurezza per il nostro territorio ci aspetteremmo infatti maggiore attenzione e quindi sostegno agli sforzi che fanno le amministrazioni locali. Costatiamo, invece, che la lotta contro la criminalità viene arbitrariamente ridimensionata, giocando al ribasso ovviamente sulla pelle dei cittadini e lasciando sempre più soli gli amministratori locali”. Queste le parole con le quali è intervenuta sul problema sollevato a gran voce dal Sindaco di Soragna, Salvatore Iaconi Farina, la capogruppo della Lega Nord in quel Comune, Maria Pia Piroli.

“Insieme con il Vice Capogruppo della Lega Nord, in Regione, Gabriele Delmonte, ho presentato il 31 ottobre u.s. un’interrogazione, suggerita da un altro esponente leghista, il Sindaco di Traversetolo Simone Dall’Orto,  che chiede alla Giunta regionale di attivarsi con la massima urgenza per ripristinare la possibilità per le polizie locali di accedere in via automatica e massiva alla banca dati dei veicoli rubati  del Viminale – ha quindi spiegato il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Fabio Rainieri – Tale atto ispettivo fa seguito a una risoluzione sempre da noi sottoscritta e approvata un anno fa all’unanimità che già impegnava l’amministrazione regionale a farsi portavoce presso il Governo per garantire l’accesso allo SDI (Sistema d’Indagine in dotazione alle sole Forze di Polizia Statali) a costo zero da parte delle Polizie locali dell’Emilia-Romagna. Purtroppo, da allora, le cose, invece che migliorare, sono addirittura peggiorate perché oltre ad avere disconnesso il collegamento per le polizie locali con la banca dati nazionale sui veicoli rubati è stato anche ribadito dal Ministero dello Sviluppo Economico che per l’installazione delle telecamere i comuni devono pagare un contributo annuo. Mi sembra dunque evidente che al Governo, al di là di tante belle parole, non ci sia molto interesse sul problema della sicurezza del nostro come di altri territori e che serva al riguardo un netto cambio di rotta”.